TRANSLATE

sabato 3 dicembre 2011

TESTA ELEGANTE

DSquared2


Carissimi followers,

tempo fà Donny vi aveva introdotto nel bellissimo mondo firmato BORSALINO.

Oggi, invece volevo dedicare questo post al cappello, qualunque esso sia, di qualunque forma, per dirvi che è ritornato a far parte dei must have della moda maschile, soprattutto di quella dell'autunno-inverno 2011-12.

Accessorio un tempo appartenente solo alla sfera femminile, il suo ingresso nel guardaroba maschile si colloca con la Grande Depressione del '29. Portato dai grandi della mafia ma anche da attori e personaggi del mondo del cinema, alcuni fanno parte oramai dell'immaginario collettivo. 

Primo fra tutti quello di Humphrey Bogart in Casablanca. 

Molti di voi fanno ancora i timidi, ma posso garantirvi che vi renderebbe davvero cool.


A vincere su tutte le tipologie di cappelli, vi è il classico cappello in panno di lana.
Chiamato dagli americani "FEDORA", in riferimento alla commedia del 1882 di Victorien Sardou, Fédora, scritta per Sarah Bernhardt e rappresentata per la prima volta negli States nel 1889 (La Bernhardt interpretava la Principessa Fédora e indossava un cappello simile a quello che oggi è considerato un fedora). 

Oppure chiamato da noi europei "classico cappello in feltro", richiamando subito alla memoria la Parigi post-68 di monsierYves, e la sua Riva Gauche. 
Ma c'è anche una sorta di differenza tra il cappello "FEDORA" e quello "IN FELTRO", il primo la larghezza dell'ala è di 7-7,5 cm nel secondo solo di 6 cm.


La moda lo rispolvera e lo fa ritornare in auge nell'eleganza tout corut. 
Da Lanvin a Salvatore Ferragamo, ecco come si porta.



Dear followers,
Donny time ago there was introduced into the beautiful worldBORSALINO signed.

Today, instead I wanted to dedicate this post to the hat, whatever it is, inany form, to tell you that he returned to be part of men's fashion must-have, especially the autumn-winter 2011-12.

Accessory that once belonged only to the female world, its entry into themale wardrobe is placed with the Great Depression of '29. Led by the great mafia but also by actors and celebrities from the world of cinema, some now are part of the collective.
First and foremost that of Humphrey Bogart in Casablanca.

Many of you are still timid, but I can assure you that make you really cool.

A win on all types of hats, there is the classic wool felt hat.
Called by the Americans "FEDORA", in reference to the 1882 comedyby Victorien Sardou, Fedora, written for Sarah Bernhardt and performed for the first time in the States in 1889 (Bernhardt played the PrincessFedora, and wore a hat similar to what is now considered a fedora).
Or we call Europe's "classic felt hat", immediately recalling the memoryof the Paris post-68 monsierYves, and his Riva Gauche.
But there is also a kind of difference between the hat "FEDORA" and"FELT", the width of the wing is the first of 7 to 7.5 cm in the latter only 6 cm.

The fashion and it would reintroduce him back into vogue elegancecorut tout.
From Lanvin to Salvatore Ferragamo, here is how it brings.


SALVATORE FERRAGAMO

DIOR HOMME

LANVIN

JOHN VARVATOS


foto estrapolate da GQ-style mman

Nessun commento:

Posta un commento