TRANSLATE

giovedì 2 agosto 2012

Matthew Milluer ss. 2013


Laureato alla Royal College of Art di Londra, Miller è stato uno dei giovani designer selezionati dal London Selfridges department store di 'Bright Young Things' durante la London Fashion Week aw.2011, una delle iniziative del negozio per supportare giovani talenti, invitando designers per decorare la vetrina di un negozio con le loro collezioni. Un mese prima che la sua esposizione fosse resa pubblica per gli acquirenti di Londra, Miller aveva presentato parte della sua collezione aw.2011 negli Showrooms del British Fashion Council di Londra a Parigi. 
 Inoltre, ha iniziato con i suoi disegni in numerose riviste, tra cui Wallpaper *, ID e Attitude.



A Londra nella Collezione uomo, Miller ha presentato la sua ss.2013 affermando, con parole inquietanti, che "per creare l'autenticità, la bellezza deve essere distrutta". Egli ha anche spiegato che le stampe utilizzate in tutta la sua collezione sono state catturate dalle immagini CCTV dei blocchi di edilizia popolare destinati durante l'apogeo dell'architettura brutalista. Tuttavia, quando i modelli sono scesi in pista, il pubblico ha creato un sospiro di sollievo per il modo sottile e molto elegante in cui il progettista ha saputo trasmettere questo messaggio.


















Nel complesso, la collezione rivela l'influenza di una tradizione minimalista e monocromatica colorati dalla praticità funzionale. 
Gli abiti erano nettamente su misura e, occasionalmente, decostruiti in forma di giacche senza maniche e pantaloncini a muro, e boxy t-shirts in tessuti pregiati si alternano con una maglieria e camiceria eleganti. 
In aggiunta a questa collezione impeccabile, Miller ha collaborato con le calzature con il marchio Oliver Sweeney. 

Graduated from the Royal College of Art in London, Miller was one of the young designers selected by the London department store Selfridges to 'Bright Young Things' during London Fashion Week aw.2011, one of the initiatives of the shop to support young talent, inviting designers to decorate the window of a shop with their collections. A month before his exposure was made ​​public for buyers in London, Miller had presented part of his collection aw.2011 Showrooms in the British Fashion Council's London to Paris.
  In addition, he started with his designs in numerous magazines including Wallpaper *, ID, and Attitude.
In London in the Men's collection, Miller presented his ss.2013 saying, with ominous words, that "to create authenticity, beauty must be destroyed." He also explained that the prints used in all of its collection have been captured by the CCTV images of the blocks for housing during the heyday of brutalist architecture. However, when models took to the track, the public has created a sigh of relief for the very elegant and subtle way in which the designer has managed to convey this message.
Overall, the collection reveals the influence of a tradition of minimalist and monochromatic colored by functional practicality.
The clothes were well tailored and occasionally in the form of deconstructed jackets without sleeves and shorts wall, and boxy t-shirts in fabrics alternate with a stylish knitwear and shirts.
In addition to this collection impeccable, Miller has collaborated with the label shoes Oliver Sweeney.

Nessun commento:

Posta un commento